Storia di un giorno in una città medievale – Arsenio e Chiara Frugoni

 

 

Una prosa lieve e arguta fatta di descrizioni minute e deliziose ci accompagna a vagabondare dall’alba al tramonto in una immaginaria città del Due-Trecento.

Gli interni delle abitazioni, i cibi e la tavola, le case, i giardini, i giochi, i corteggiamenti, le acconciature, i bambini… Un’indagine sui costumi e le singolarità della vita quotidiana nel Medioevo attraverso uno straordinario repertorio di illustrazioni e di citazioni gustose. Un libro da guardare e da leggere.

Luigi Malerba, “la Repubblica”

La leggerezza di un racconto, la freschezza di una storia narrata, una prosa lieve e arguta fatta di descrizioni minute e deliziose: una finestra sulla vita di una città medievale.

Maria Laura Della Croce, “Tuttolibri”

Un libro che intreccia, come un pezzo musicale per violino e pianoforte, due voci, due melodie: quella di Chiara Frugoni e quella del padre, quella del testo e quella delle immagini.

Jean-Claude Maire Vigueur, “Medioevo”

Riannodare le trame perdute di un tempo ritrovato attraverso una fitta rete di rimandi, intrecci e improvvise illuminazioni restituitici da documenti testuali e figurativi, come fosse l’affascinante trama di un racconto. È quanto hanno saputo regalarci con questo libro Arsenio e Chiara Frugoni.

David Bianco, “il manifesto”

 

Storia di un giorno in una città medievale
Tag:                         

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: